Rossetti vince la prima tappa del Rally del Friuli e delle Alpi Orientali - Press Releases - Fiat Chrysler Automobiles EMEA Press


Rossetti vince la prima tappa del Rally del Friuli e delle Alpi Orientali

L’Abarth Grande Punto S2000 di Luca Rossetti e Matteo Chiarcossi ha chiuso in testa la prima tappa del 45° Rally del Friuli e delle Alpi Orientali, settima prova del Campionato Italiano, precedendo le Peugeot 207 S2000 di Paolo Andreucci e Renato Travaglia. L’ottima giornata dell’Abarth è stata completata dal 4° posto del giovane Umberto Scandola, con Guido D’Amore, che ha mantenuto la seconda posizione assoluta fino alla penultima prova.

La prima frazione di gara è stata particolarmente veloce e tirata, ma Rossetti ha dettato legge, imponendosi nelle prime tre prove speciali e vincendo anche l’ultima a pari merito con Andreucci.

Sulle difficili strade di montagna della prima tappa Rossetti ha sfruttato bene le doti di maneggevolezza della sua Abarth Grande Punto S2000 e dei pneumatici BF Goodrich, sottoposti a grande stress a causa delle temperature estive che hanno caratterizzato la giornata.

La conformazione del tracciato non ha consentito grandi distacchi tra i tre piloti che inseguono il leader: tra il 2° (Andreucci) e il 4° (Scandola) ci sono appena 4”4. La lotta per la piazza d’onore è quindi apertissima, dal momento che la seconda tappa, in programma domani, prevede altre 6 prove speciali (107,74 km di velocità), con partenza alle ore 9,40 e arrivo finale a Udine alle 19.

Bene anche il giovanissimo Marco Signor, che guida la classifica Under 23 con un’Abarth Grande Punto S2000 privata, occupando un lusinghiero 7° posto assoluto.

Classifica dopo la prima tappa: 1. Rossetti-Chiarcossi (Abarth Grande Punto S2000) in 51’54”1; 2. Andreucci-Andreussi (Peugeot 207 S2000) a 8”7; 3. Travaglia-Granai (Peugeot 207 S2000) 10”7; 4. Scandola-D’Amore a 13”1; 5. Medici-De Luis (Peugeot 207 S2000) a 46”4; 6. Perico-Carrara (Peugeot 207 S2000) a 51”2; 7. Signor-Barone (Abarth Grande Punto S2000) a 1’00”0; 8. Michelini-Perna a 1’08”3.

Torino, 28 agosto 2009.